L’Offerta del Mandala

Mandala con 37 doni in metalli preziosi

L’offerta del mandala fa anche parte di una serie di pratiche meditative, chiamate pratiche preliminari (Ngondro), che costituiscono la base per entrare nella via del tantra. Attraverso queste pratiche meditative si cerca di sviluppare i Sei Paramita (le Sei Perfezioni) che sono le qualità indispensabili sulla via spirituale e sono: la generosità, la morale, la pazienza, lo sforzo/la diligenza, la meditazione e la saggezza. Queste sei azioni, o attitudini, vanno perfezionate per ottenere il risultato e sono stati sviluppati innumerevoli metodi per migliorare l’aspirante Buddha (il risvegliato), l’Offerta del Mandala è uno di questi.

L’offerta del mandala è un rituale meditativo che è praticato nella tradizione buddhista tibetana. Il mandala è una rappresentazione dell’universo intero con tutte le sue ricchezze più nobili e preziose, si può dire che nella sua essenza simbolizza l’ultimo atto di donare o di arrendersi di fronte alla propria realizzazione o illuminazione come anche al Maestro o alla Maestra che ci guida sulla Via. Avere una Guida sul sentiero è indispensabile per la propria riuscita, perciò offrirgli, con il corpo, la voce/la parola e la mente, il mandala dell’universo, implica la massima offerta possibile per il risultato più alto che una persona possa ottenere sulla via spirituale.

Il termine Mandala in tibetano è dkyil’lchor e vuol dire “ciò che circola intorno ad un centro”, nella sua forma più semplice è un punto centrale con una circonferenza, il suo significato profondo può essere chiamato “assorbire l’essenza”. Il mandala rappresenta il cosmo che con il punto centrale, il bindu, è come un perno intorno al quale tutto si dispiega. Ci sono tanti mandala diversi ma tutti seguono questa matrice. Un mandala può essere molto semplice ma anche particolarmente complesso, dipende dall’uso che se ne fa.

In occasioni ufficiali si offre il mandala a tutti i Buddha e al proprio Maestro o Maestra per ricevere iniziazioni o insegnamenti oppure per ringraziarli dopo averli ricevuti. È un atto di gratitudine e di riconoscimento. Offrire l’intero universo con tutto sé stesso, anche se in forma immaginaria, costituisce il dono più appropriato come ricompensa per ciò che è stato ricevuto.

Nelle Pratiche Preliminari (Ngondro), che sono eseguite nella meditazione individuale, l’offerta del mandala viene praticata nell’intimità della propria stanza per purificare la mente e così raggiungere l’Illuminazione; qui si visualizza i Buddha e il Maestro o la Maestra in un campo splendente davanti a sé. Secondo gli insegnamenti si dovrebbe fare l’offerta almeno 100.000 volte per purificare la propria mente e allenarla alla generosità e all’altruismo.

Per effettuare l’offerta si può usare un mandala con la base di metalli preziosi, come oro, argento o rame, sul quale si offre i trentasette doni o mucchietti, composti di piccole pietre preziose, perle o gioielli creando una montagna di gemme da offrire. I mucchietti vengono messi in un ordine preciso, seguendo lo schema del mandala, si inizia con un mucchietto al centro, che è costituito da Monte Meru, la montagna mitologica che è considerata il centro dell’universo, si continua intorno con i quattro continenti nelle quattro direzioni e gli otto subcontinenti nelle quattro direzioni intermediarie. La montagna si erige fino all’apice del mandala visto in tre dimensioni e i continenti si trovano alla sua base. Si immagina poi, con tutto il resto dei venti doni/mucchietti (sono trentasette in tutto), di scalare il centro dell’universo arrivando infine all’apice; ogni dono o mucchietto ha una qualità speciale di perfezione e di abbondanza che corrisponde a ciò che ogni aspirante Buddha vorrebbe sviluppare. Ci sono anche delle versioni semplificate con ventuno o sette mucchietti.

Ricordiamoci che questa pratica è molto antica e che il linguaggio usato e i doni immaginati forse non corrispondono esattamente a quelli che si userebbe oggi, ciononostante possiamo sentirne la bellezza e la preziosità sprizzare in tutte le direzioni e la volontà di dare beneficio a tutti gli esseri, desideri che sono tuttora molto attuali.

Il modo di visualizzare o immaginare i Trentasette Mucchietti/Doni

1.         OM VAJRA BHUMI A HUM

            Il fondamento di tutto ciò che esiste, è completamente                                               

            puro, di grande potenza, costituito da terra d’oro; si visualizza una distesa immensa

            d’oro.

            OM VAJRA RECHE A HUM

            al centro circondato da un muraglione esterno completamente chiuso,

            c’è la sillaba HUM, Il Monte Meru il Re delle Montagne. Si visualizza la montagna nel

            centro della distesa con una catena di montagne che racchiude il mondo immaginato.

            La Montagna è al centro del mandala in mezzo a un vasto oceano, ha   

            quattro lati: l’est è fatto di diamanti ed è bianco, il sud di zaffiri ed è blu, l’ovest di

            rubini ed è rosso e il nord è fatto d’oro ed è giallo.

2.         A Est c’è Puravidea, un continente bianco in forma di semicerchio composto

            di diamanti.

3.         A Sud c’è Jambudvipa, un continente blu in forma trapezoidale composto di

            zaffiri.

4.         A Ovest c’è Aparagodanya, un continente rosso in forma circolare composto

            di rubini.

5.         A Nord c’è Uttarakuru, un continente giallo in forma quadrata composto

            d’oro.

Gli otto subcontinenti sono piazzati ognuno ai due lati dei continenti principali e assumono la stessa forma, colore e composizione      

6.         A Sud-est Deha un subcontinente bianco in forma di semicerchio composto

            di diamanti.

7.         A Nord-est Videha un subcontinente bianco in forma di semicerchio composto

            di diamanti.

8.         A Sud-ovest Camara un subcontinente blu in forma trapezoidale composto di

            zaffiri.

9.         A Sud-est Aparacamara un subcontinente blu in forma trapezoidale composto di

            zaffiri.

10.       A Nord-ovest Shatha un subcontinente rosso in forma circolare composto

            di rubini.

11.       A Sud-ovest Uttaramantrina un subcontinente rosso in forma circolare composto

            di rubini.

12.       A Nord-est Kurava un subcontinente giallo in forma quadrata composto

            d’oro.

13.       A Nord-ovest Kaurava un subcontinente giallo in forma quadrata composto

            d’oro.

14.       La Montagna del Tesoro, visualizza che i tre continenti a est, sono pieni di              

            alte montagne bellissime e ingioiellate.           

15.       L’albero che Esaudisce i Desideri, visualizza che i tre continenti a sud sono pieni di

            boschi con alberi maestosi cui tronchi, rami e foglie sono fatti da gioielli e

            sostanze preziose.

16.       La Mucca che Esaudisce i Desideri, visualizza che sui tre continenti a ovest si trovano

           immensi meandri di mucche bellissime con corna e zoccoli ingioiellati, dal loro manto

           scaturiscono gioielli in continuazione.

17.       Il Cereale Selvatico, visualizza che nei tre continenti a nord, su una terra mai coltivata,                      

           nascono spontaneamente colture di tanti tipi di grano diversi che possono   

           essere raccolte in continuazione; i campi sono immediatamente riempiti

           di grano da raccogliere.

18.       La Ruota Preziosa, visualizza che il cielo sopra i continenti a est è riempito da ruote

           d’oro a mille raggi.

19.       Il Gioiello Prezioso, visualizza che il cielo sopra i continenti a sud è riempito da

            innumerevoli gioielli preziosi, dai quali docce di oggetti che esaudiscono i desideri

            scendono mentre la loro radiosità illumina l’ambiente circostante emanando

            influenze benefiche che portano guarigione a tutte le malattie.

20.       La Regina Preziosa, visualizza che il cielo sopra i continenti a ovest è riempito da

            innumerevoli regine preziose con grandi qualità, la bellezza della loro forma è

            piacevole da vedere, hanno qualunque qualità tattile che si possa desiderare, non

            posseggono né invidia né gelosia.

21.       Il Ministro Prezioso, visualizza che il cielo sopra i continenti a nord è riempito da

            innumerevoli ministri preziosi che hanno la capacità di eseguire, senza errore,  

            qualunque comando secondo il Dharma dato dall’imperatore universale.

22.       L’Elefante Prezioso, visualizza che il cielo sopra l’area a sudest è riempito da

            innumerevoli elefanti bianchi, grandi e preziosi, sembrando montagne di neve e in

            possesso del movimento e il potere di vincere tutti i nemici.

23.       Il Cavallo Prezioso, visualizza che il cielo sopra l’area a sudovest è riempito da

            innumerevoli cavalli preziosi chiamati “Colui che sa Tutto” e che sono capaci di

            girare il mondo in una mezza giornata e che sanno compiere qualunque desiderio

            del proprio padrone.

24.       Il Generale Prezioso, visualizza che il cielo sopra l’area a nordovest è riempito da

            innumerevoli generali preziosi capaci di vincere tutti i nemici senza danneggiare 

            loro.

25.       Il Vaso del Grande Tesoro, visualizza che il cielo sopra l’area a nordest è riempito da

            innumerevoli vasi del tesoro, dai quali si può ottenere qualunque ricchezza si

            desidera. I loro colli sono drappeggiati da scialli bellissimi e dalle loro  

            bocche(aperture?) sono disposti rami ingioiellati di alberi preziosi.

26.       Dea della Bellezza, visualizza che il cielo sopra l’area a sudest è riempito da  

            innumerevoli dee della bellezza, sono bianche e tengono dei fulmini diamantini nelle

            mani sui loro fianchi.

27.       Dea delle Ghirlande, visualizza che il cielo sopra l’area a sudovest è riempito da

            innumerevoli dee delle ghirlande, sono gialle e tengono ghirlande di fiori all’altezza

            della loro fronte.

28.       Dea del Canto, visualizza che il cielo sopra l’area a nordovest è riempito da

            innumerevoli dee del canto, sono di color bianco e rosso e tengono un liuto nelle

            mani.

29.       Dea della Danza, visualizza che il cielo sopra l’area a nordest è riempito da

            innumerevoli dee della danza, sono verdi e danzano con dei fulmini diamantini nelle

            loro mani

30.       Dea dell’Incenso, visualizza che sopra l’area a sudest sulle montagne esteriori di quella

            regione appaiono innumerevoli dee dell’incenso, sono bianche e tengono delle fasce

            d’incenso nelle loro mani.

31.       Dea dei Fiori, visualizza che nell’area a sudovest sulle montagne esteriori di quella

            regione appaiono innumerevoli dee dei fiori, sono gialle e tengono vasi di fiori nelle

            loro mani.

32.       Dea della Luce, visualizza che nell’area a nordovest sulle montagne esteriori di quella

            regione appaiono innumerevoli dee della luce, sono di colore rosso e bianco e

            tengono delle lampade nelle loro mani.

33.       Dea del Profumo, visualizza che nell’area a nordest sulle montagne esteriori di quella

            regione appaiono innumerevoli dee del profumo, sono verdi e tengono delle

            conchiglie piene d’acqua profumata nelle loro mani.

34.       Il Sole, visualizza il sole dentro la catena montuosa d’oro più interna che splende

            brillantemente con una luce che scalda.

35.       La Luna, visualizza la luna dentro la catena montuosa d’oro più interna che splende

            brillantemente con una luce che rinfresca.

36.       L’Ombrello Prezioso, visualizza che nel cielo sopra la catena montuosa d’oro più

            interna a sud ci sono centinaia di migliaia di ombrelli cerimoniali. Le loro maniglie

            sono d’oro e in cima si trovano grandi gioielli, sono fatti di tessuti divini e dei gioielli

            scendono lungo il perimetro.

37.       Il Vessillo della Vittoria delle Quattro Direzioni, visualizza che nel cielo sopra la catena

            montuosa d’oro più interna a nord ci sono tanti vessilli della vittoria che sono fatti

            da sostanze divine e adornati da una grande varietà di tessuti. Hanno dei gioielli che

            esaudiscono i desideri come stemmi ornamentali e maniglie d’oro, sono pienamente

            vittoriosi su qualunque condizione avversa in tutte le direzioni.

Tutto il mandala con il suo contenuto va visualizzato nello spazio davanti a noi come fosse sostanziato di luce d’arcobaleno, colorato, luminoso e trasparente, simile a un ologramma; lo si può visualizzare mentalmente o usare come supporto il piatto del mandala, le pietre preziose ecc., come abbiamo detto prima.

Visualizzando in questo modo siamo facilitati a riconoscere la qualità intrinseca della nostra esistenza che a un livello relativo è visibilmente contenuta in una forma fisica mentre a livello ultimo ha una esistenza non limitata nel tempo e nello spazio essendo composta da tutta la nostra esperienza stessa, da tutte i fenomeni di questo mondo visti dai Buddha in relazione interdipendente. Allora niente più è contenuto in una forma ma la supera dato che la realtà è un caleidoscopio nel quale tutto è in relazione con tutto il resto e dove il mandala mostra la relazione fra la nostra coscienza “centrale” e tutto l’universo che vive in noi.